mercoledì, maggio 31, 2006

But I'm always on the run

Il cielo è grigio piombo e giada. Gli alberi ai lati del viale sfilano via. Una frazione di secondo PRIMA-DI.
Decine di rondini impazzite sfrecciano, cabrano, planano a pochi centimetri dall'asfalto lanciando gridi. Aprono la strada deserta davanti al muso della mia auto. PLOF! il primo gocciolone di pioggia sul parabrezza dà l'attacco a Lenny e alla sua chitarra.
E' solo una questione di ritmi giusti al momento giusto a dare un senso.

1 commento:

fernando ha detto...

Sì, già. Sì, non c'è che dire. Mi piace il tuo fluire, il tuo scrivere.